architetto stojanov

Vai ai contenuti

Menu principale:

    
    STUDIO ARCHITETTI  STOJANOV - BATTIGAGLIA


Lo studio degli architetti Arcady Stojanov e Ivana Maria Battigaglia opera nel campo della progettazione architettonica in aree e contesti di riferimento differenti. La sede è al centro di Roma nelle vicinanze di due dei maggiori monumenti storici della città, il Colosseo e la basilica di San Giovanni in Via Claterna 11.





La vasta esperienza dei titolari sotto l’aspetto tecnico ed artistico contraddistingue il lavoro dei progettisti. La loro totale dedizione agli impegni assunti, consente di offrire una risposta qualificata ad ogni esigenza.  





PROFILI PROFESSIONALI


L’architetto Arcady Stojanov inizia la propria formazione professionale nel 1972 presso la facoltà di Ingegneria dell’Università Statale di Sofia in Bulgaria.


Nel anno 1975 si trasferisce in Italia e nel 1979 completa gli studi nella facoltà di Architettura dell’Università “La Sapienza” di Roma, laureandosi con una tesi in "Ponti e grandi strutture" dal titolo “Teatro con struttura reticolare spaziale in acciaio”, relatore il prof. Sergio Musmeci. 



E’ dello stesso anno un periodo di collaborazione professionale presso alcuni studi d’architettura, tra i quali la Società Satpi s.r.l., sotto la guida dell’architetto Lafuente; lo studio De Jorio specializzato in arredamento navale; lo studio Campanini e Jannozzi .








L’architetto Ivana Battigaglia, diplomata presso il liceo artistico di Brera a Milano, si iscrive alla facoltà di Architettura dell’Università “La Sapienza” di Roma e nell’anno anno 1980 consegue la Laurea con una tesi in "Ponti e grandi strutture"dal titolo “Progetto di aeroporto con coperture in c.a. a gusci sottili”,relatore il prof. S. Musmeci.

La tesi viene presentata alla Biennale dell’Architettura a Sofia in Bulgaria nell’anno 1983.


Al termine degli studi universitari l’architetto Battigaglia collabora con lo studio dell’architetto Giulio Sterbini per la realizzazione di vari progetti.



Nel periodo 1980-1985 gli architetti Stojanov e Battigaglia, grazie all’approfondita preparazione in ambito strutturale, si occupano della progettazione esecutiva di un importante complesso di edifici in Roma presso lo studio tecnico dell’Impresa STIN S.p.A.







Dal 1985 le differenti esperienze degli architetti Stojanov e Battigaglia convergono nell’apertura di uno studio di progettazione proprio che inizia ad operare autonomamente, affrontando varie problematiche della progettazione architettonica e strutturale in modo integrale.



Attraverso la direzione dei lavori l'attività progettuale segue lo sviluppo dell'opera dalle fasi preliminari fino alla sua completa realizzazione.

Nel porre la massima attenzione agli aspetti strutturali ed impiantistici, al disegno di arredi e mobili e con la realizzazione di particolari decorativi ed elementi di design esclusivi, gli architetti Stojanov e Battigaglia cercano di dare una risposta completa e coerente ad ogni singola proposta.





 
Nel corso degli anni, in base alle specifiche esigenze progettuali, lo studio ha effettuato un’accurata selezione dei propri collaboratori, tra i quali imprese edilizie, artigiani e decoratori altamente specializzati ed esperti nei propri ambiti.
La proficua collaborazione con gli stessi ha permesso la realizzazione di particolari strutturali, tecnici e decorativi di spiccato pregio, apprezzati per l’elevata qualità esecutiva.


Attività  principale nell'ambito progettuale:

Progettazione architettonica e strutturale rivolta al recupero e la ristrutturazione edilizia anche di immobili sotto vincoli.


 Ambiti di intervento: 

-attività commerciali;
-attività ricettive;
-uffici;
-studi professionali.


Ambito amministrativo:

-pratiche edilizie;
-perizie tecniche;
-accatastamenti;
-certificazioni energetiche;







Canterizzazione del progetto:

-Direzione Lavori;
-Coordinamento Sicurezza;
-Consulenza alle Imprese;




Lo studio affronta problematiche specifiche sia sotto l’aspetto amministrativo, sia per quanto concerne la sicurezza sul lavoro (DLgs.80/81), attraverso una progettazione integrale con particolare attenzione all’aspetto sostenibile delle opere.






 

A supporto dell’iter progettuale, oltre l'indiscussa qualità del disegno prospettico eseguito a mano, nel rispetto della tradizione, si affianca l’utilizzo della moderna ed aggiornata strumentazione tecnica ed informatica.
L'esecuzione di plastici in scala ridotta offre ai Clienti la possibilità di una visione generale del progetto, anche nei suoi aspetti prospettici.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu